Chip di cosa si tratta

Chip…di cosa si tratta?

La grande rivoluzione che ha avuto il mondo dell’elettronica in meno di 20 anni è strabiliante, si tratta del campo che è sicuramente riuscito a riscuotere molto più successo, garantendosi molti investimenti nella ricerca, finalizzati a migliorare il nostro modo di comunicare e di lavorare con il computer, e negli ultimi anni con avvento dei touch screen, siamo arrivati ad un altra frontiera. Se pensavate che fosse già stato tutto scoperto in materia di mini schede di memorie, vi sbagliate di grosso, ora, per chi conosce il campo elettronica, ha sicuramente sentito parlare di Rasperry Pi, un mini computer super economico che ha dato la possibilità a milioni di utenti di poter utilizzare un computer, e le notizie che stanno per arrivare hanno dell’incredibile.

Forse poche persone conoscono KickStarter, una piattaforma crowdfunding, che permette di pubblicizzare un progetto chiedendo fondi al fine di realizzarlo, grazie a questa iniziativa della rete i creatori di Chip, ila mini scheda super economica, ha ricevuto ben il triplo delle donazioni richieste, riuscendo a promuovere tutti gli upgrade che permette di integrare. Partiamo dal nome, Chip, al costo di soli nove dollari, davvero irrisorio, è in grado di funzionare come un computer, riuscendo a risolvere molte delle applicazioni di un normale computer; non tocchiamo tutte le specifiche tecniche della mini scheda, ma si tratta di un sistema abbastanza potente, con integrato Wi-Fi e Bluetooth, che permette di essere collegato ad un monitor o alla televisione grazie all’uscita predisposta, e facendo così, si ha un computer a soli nove dollari, un impresa davvero utile.

Ecco perché ha avuto una fortuna incredibile sulla piattaforma crowdfunzding, gli utenti avevano subito ben capito la sua grande utilità. Opera con un sistema open source di Linux, e permette di assolvere diverse funzioni, ma non finisce qui, con meno di 20 dollari si può acquistare una batteria per farlo funzionare a lungo e con meno di 50, una testiera con schermo incorporato, il tutto sarà molto probabilmente disponibile in meno di un anno, negli scaffali dei rivenditori di elettronica, e nel commercio online.

La nuova frontiera del Computer

Siamo ben lontani da quegli enormi scatoloni che ci permettevano di andare in internet e consultare la posta, i dispositivi sono sempre più piccoli e si appoggiano a moltissimi server diversi. Forse non esiste più la differenza tra computer migliore o peggiore, ma solo sul tipo di funzionalità unita al suo scopo, servono insomma apparecchi sempre più piccoli e poco ingombranti, ecco cosa stiamo cercando e cosa ci stanno portando.

Chip sembra essere il primo tentativo di mini computer, nel vero senso della parola, capace di operare come un computer, a quasi tutti gli effetti, con il grande vantaggio di essere disponibile a tutte le tasche, unisce quindi l’utile al dilettevole. Le piattaforme di crowdfunding, infine, si sono dimostrate perfette per aumentare la pubblicità della StartUp, e per riuscire ad ottenere fondi per la sua realizzazione, non ci resta che fare altro di andarlo a comprare e testarlo, appena arriva in commercio!